CERCA QUI IL TUO FORNITORE OPPURE SCEGLI TRA LE PAGINE MENÚ IN ALTO QUELLO CHE STAI CERCANDO

I Consigli di Tania Pracchia Santini Il Bon Ton della Bomboniera

Redazione articolo Tania Pracchia Santini By I Sogni Son Desideri Events per matrimoniomadeinitaly.com (tutti i diritti riservati)

Le bomboniere, sono da sempre un pensiero per dire grazie, per lasciare dietro di sé il ricordo delle emozioni di un giorno speciale, un dono per chi ha condiviso la gioia degli sposi. Vanno donate ai testimoni, alle persone invitate al ricevimento, a chi non è stato presente, ma ha comunque fatto un regalo o mandato fiori.

Una per ogni nucleo familiare, ma due in caso di fidanzati. E’ consigliabile ordinarne sempre qualcuna in più per ogni evenienza.

Chi ha invece fatto gli auguri tramite telegramma o biglietto va ringraziato almeno con un sacchettino che racchiude i confetti.

Le bomboniere vanno scelte e ordinate almeno cinque mesi prima della cerimonia perché la preparazione è lunga e delicata. Le bomboniere per gli invitati devono essere tutte uguali tra di loro, mentre generalmente ai testimoni e ai genitori viene offerta una bomboniera più importante. E’ meglio però che tutte siano confezionate allo stesso modo e abbinate allo stesso sacchettino, che deve contenere i confetti, e il cartoncino con stampati i nomi degli sposi, con la data delle nozze (prima il nome di lei, poi quello di lui, non vanno messi i cognomi).

La tradizione vuole 5 confetti, a simboleggiare salute, ricchezza, felicità, fertilità e lunga vita, ma si può esagerare, purché i confetti siano sempre di numero dispari. La stessa regola vale anche quando la sposa distribuisce i confetti agli invitati.





Quando consegnare le bomboniere? E’ vietato consegnarle quando non si è ancora ricevuto il regalo. Una volta si spedivano o si consegnavano al ritorno dal viaggio di nozze, ma oggi la nuova tradizione, più comoda e anche più gradita, è che siano gli sposi a consegnarle a termine del rinfresco, prima che gli invitati comincino ad andare via, facendo il giro dei tavoli per ringraziare personalmente chi ha partecipato. Per chi non era presente, si può organizzare un incontro, purchè la bomboniera venga recapitata, perché la cosa più scortese è non consegnarla mai.

La scelta dell’oggetto non ha regole, bisogna solo lasciarsi trascinare dal piacere di regalare qualcosa che ci piace, che colpisce, che innamora. Non importa il materiale, la forma, lasciatevi incantare dalla magia di oggetti unici pensati per arricchire di emozioni il vostro giorno più bello. Naturalmente terrete conto del tema delle vostre nozze, per dare un senso di continuità a tutto l'evento.

In alcune regioni, la tradizione vuole che le bomboniere siano consegnate prima del matrimonio, dai genitori degli sposi, in questo caso si rispetta la tradizione.



Bisogna dire anche, che molti sposi scelgono di creare la propria lista nozze presso un'agenzia di viaggi, e spesso, in questo caso gli sposi lasciano in agenzia le bomboniere da consegnare agli invitati. Per quanto riguarda il bon ton, non è corretto, non bisogna delegare ad estranei la consegna della bomboniera, ma sta diventanto una prassi informale che molti adottano.

Il mio pensiero è che bisogna rispettare le volontà degli sposi, ma mi sento di dire che nel matrimonio, rispettare un minimo di regole di etichetta è doveroso, quantomeno per far percepire ai vostri familiari e amici quanto li ritenete importanti.


Foto di Tania Pracchia Santini per www.matrimoniomadeinitaly.com
www.isognisondesiderievents.com
CONTATTA TANIA

Nessun commento:

Posta un commento

Benvenut@, lascia qui il tuo gradito commento, la tua opinione, la tua recensione a un fornitore. Puoi scegliere di commentare con il tuo account Google oppure come Anonimo.
Con il commento scrivi sempre il tuo Nome e la tua Citta´.
Ti auguriamo tanta gioia e serenitá! matrimoniomadeinitaly.com
(Il tuo commento sarà pubblicato dopo l’ approvazione dello Staff )